Volunteer World
Open navigation

Volontariato con gli Animali Selvatici in Africa

Fai volontariato con gli animali selvatici in Africa e aiuta a proteggere i famosi "big 5" e tutti gli altri animali affascinanti del continente...

Top 20 di 65 progetti

Filter
Show All 65 Programs

Animali selvatici in Africa

Hai sempre voluto scoprire la combinazione unica di cultura, fauna selvatica e paesaggi dell'Africa? Vuoi anche tu fare qualcosa di significativo? Se hai risposto sì a entrambe le domande, ti trovi al posto giusto! Qui troverai informazioni su come fare volontariato in Africa con gli animali. I volontari con una grande passione per la fauna selvatica possono osservare da vicino le più esotiche creature in pericolo e contribuire alla loro conservazione. Elefanti, leoni, leopardi, rinoceronti e bufali si trovano sulla lista di tutti gli amanti dei safari e saranno a portata di mano una volta che hai deciso di fare volontariato per la conservazione della fauna selvatica. Goditi il calore di questo continente e scopri l'impatto significativo che il volontariato con la fauna selvatica africana può avere!

Se vuoi ammirare una fauna selvatica unica, questo è il luogo perfetto per fare volontariato con gli animali selvatici. Fai volontariato per la conservazione dell'Africa e incontra gli animali più esotici del nostro pianeta. Aiutali ad avere una prospettiva migliore in un mondo in cui il loro habitat è in pericolo e in cui stanno lentamente ma inesorabilmente diventando specie in via di estinzione.

🦏 Perché fare volontariato con gli animali in Africa?

Dire che l’Africa ha molto da offrire sarebbe riduttivo. Grazie alle sue diverse zone climatiche, che vanno dal clima tropicale a quello subartico, l'Africa offre una varietà di paesaggi, dalle foreste verdi ai deserti aridi, e ospita una grande varietà di fauna selvatica affascinante. Riesci a indovinare il loro animale nazionale? È lo springbok - una piccola gazzella bianca. La squadra di rugby sudafricana è anche conosciuta come gli Springboks.

Gli animali africani, come mammiferi, uccelli o predatori, si trovano sia nei parchi nazionali che nelle zone rurali del continente. Ecco alcuni fatti che forse non conoscevi sul parco nazionale più famoso dell'Africa:

  • Il Parco Nazionale Kruger è stato fondato nel 1926 ed è la più grande riserva naturale africana.
  • Il parco è di circa 2 milioni di ettari, che corrisponde più o meno alla dimensione di Israele.
  • Con 147 specie diverse, il parco nazionale accoglie la più grande varietà di grandi mammiferi rispetto ad altre aree di conservazione.
  • È anche la patria del rarissimo leone bianco. Nel 2009, il primo leone bianco è stato reintrodotto in natura e da allora la popolazione è sempre aumentata.

🦁 Quali animali selvatici ci sono in Africa?

I Cinque Grandi dell'Africa

Hai mai sentito parlare dei Big Five quando si parla dell'Africa? È il nome degli animali più popolari del Sudafrica: leoni, elefanti, bufali, rinoceronti e leopardi. Il termine è stato originariamente usato nel corso del XIX e XX secolo dai cacciatori professionisti che si riferivano alle cinque specie più difficili e pericolose da cacciare. Oggi, il termine è stato adattato dalle guide turistiche come termine nazionale che si riferisce agli animali più famosi del continente. I Big Five vivono nel sud del Sahara e sono imperdibili quando si fa volontariato con gli animali africani.

L’Elefante

Il primo animale che appartiene ai Big Five dell'Africa è l'elefante africano. È il più grande mammifero terrestre del mondo. Gli elefanti più grandi possono raggiungere i 7,5 metri di lunghezza, 3,3 metri di altezza e pesare fino a 6 tonnellate. Se avrai la possibilità di vedere l'elefante in natura, noterai che non appaiono mai da soli. Gli elefanti sono organizzati in mandrie composte da elefanti femmina imparentati e dai loro vitelli. Di solito, gli elefanti maschi vivono da soli, ma a volte sono anche individuabili in piccoli gruppi con altri membri maschi della loro specie.

Purtroppo, l'elefante è tra gli animali più a rischio del continente. Contando fino a cinque milioni di animali nell'ultimo secolo, la popolazione dell'elefante si è drasticamente ridotta. In alcune regioni, la popolazione è diminuita fino all'80%. Secondo la World Wildlife Foundation, l'impatto maggiore sull'elefante selvatico sono:

  • la domanda di avorio
  • cambiamenti nell'uso del continente

Il Rinoceronte

Un altro membro dei Big Five è il rinoceronte. Vedendo il rinoceronte, la maggior parte delle persone ha l'impressione che risalga all'età della pietra per il suo aspetto particolare e primitivo. Purtroppo, il rinoceronte è in pericolo. La sua popolazione è diminuita del 90 per cento dagli anni '70 e oggi non ne rimangono più di cinque specie.

Il Bufalo

Un'altra specie che viene annoverata tra i Big Five è il bufalo. I bufali sono caratterizzati dalle loro famose corna. Se hai l'intenzione di fare un safari, assicurati di mantenere le distanze. A prima vista, sembrano piuttosto calme e inattive, ma non farti ingannare. Se questo animale si sente disturbato nel suo habitat, può diventare imprevedibile e inarrestabile.

Il Leopardo

A differenza dei bufali, i leopardi sono piuttosto affidabili e negli ultimi anni si sono abituati ai ricorrenti safari turistici con i veicoli cross country. È molto probabile che puoi spuntare il leopardo dalla tua lista degli animali da vedere.

Il Leone

Ultimo, ma non meno importante, c'è il leone africano. Le specie di leoni oggi si trovano principalmente nelle praterie della savana, ma il loro habitat originariamente comprendeva la maggior parte del continente, ad eccezione della foresta pluviale e del deserto del Sahara. Simile al rinoceronte, il Leone è considerato una specie in via di estinzione con un declino stimato del 30-50% nella seconda metà del ventesimo secolo.

Tra le cause di questo rapido declino vi sono le malattie e l'intervento umano. Per contrastare il declino della popolazione del leone, negli ultimi anni sono stati realizzati diversi progetti di conservazione della fauna selvatica africana. Hai mai sentito parlare del Species Survival Plan? Questo piano è stato fondato nel 1982 per la conservazione del leone asiatico. Per fortuna il leone africano è stato incluso nel 1993.

La vita marina dell’Africa

Abbiamo parlato delle creature terrestri, ma c'è molto da scoprire anche per quanto riguarda la vita marina. Lo sapevi che l'Africa è il continente più ricco di pesci d'acqua dolce, con circa 3000 specie diverse? La balena franca australe, per esempio, è il più grande mammifero dell'emisfero australe che pesa fino a 60 tonnellate e ha il suo terreno di riproduzione al largo della costa del Sudafrica. Altri visitatori abituali sono le megattere e le balene di Bryde.

Durante la tua esperienza di volontariato all'estero dovrai assolutamente guardare gli squali e i delfini, poiché le coste ospitano una grande varietà di animali marini. Le balene compaiono lungo la costa meridionale tra luglio e dicembre. Se sei fortunato, avrai anche la possibilità di vedere scuole di delfini composte da fino a 300 delfini!

Gli uccelli e gli insetti dell’Africa

Come forse saprai, le regioni tropicali dell'Africa presentano una delle più spettacolari varietà di uccelli e insetti. Riesci a immaginare che questo continente abbia oltre 2.600 specie diverse di uccelli? Puoi perfino trovare quattro specie diverse di pinguini sulle coste del Sudafrica. Il pinguino più popolare è chiamato il pinguino africano o pinguino dai piedi neri. Probabilmente non è il primo animale che ti viene in mente quando pensi all'Africa.

Rettili africani

L'Africa offre anche una grande varietà di rettili, come serpenti, tartarughe, lucertole e coccodrilli. Il pitone di Seba, ad esempio, è una delle specie di pitone più grandi al mondo e il serpente più grande del continente africano. Il coccodrillo del Nilo è classificato in modo simile al pitone di Seba. Non è solo la specie di coccodrillo più pericolosa e aggressiva, ma anche il secondo rettile più grande del mondo, poiché può raggiungere i 5 metri di lunghezza.

Sembra che l'Africa sia la patria dei rettili più grandi e pericolosi, ma ci sono anche molti altri animali che non rientrano in questa categoria. Prendiamo come esempio la testuggine africana. Questa specie è la tartaruga più grande del continente ma non è pericolosa.

🐘 Quali sono le specie a rischio di estinzione?

L'Africa è la patria di molte specie diverse in via di estinzione. Non sono solo il leone, l'elefante e il rinoceronte ad appartenere al gruppo nazionale delle specie in via di estinzione. Anche altri animali come la zebra di Grevy sono in pericolo. La sua popolazione è diminuita da 15.000 a 3.000 esemplari a partire dagli anni '70. Anche i cani selvatici sono tra le specie in pericolo e sono in costante diminuzione.

A rischio di estinzione sono anche i gorilla di montagna. Si possono trovare nelle Montagne Vulcaniche Virunga in Africa Centrale o nel Parco Nazionale Impenetrabile di Bwindi nel sud-ovest dell'Uganda e sono le più rare grandi scimmie del mondo. Grazie al lavoro di conservazione della fauna selvatica, la popolazione dei gorilla è aumentata da 620 nel 1989 a circa 880 oggi. Anche se si tratta di un grande progresso, non siamo ancora arrivati alla destinazione e c'è sempre bisogno di aiuto.

Ognuna di queste specie è in pericolo e ha bisogno del supporto di programmi di volontariato per garantire il suo futuro. Fai volontariato per la protezione della fauna selvatica africana per dare a queste magnifiche creature la possibilità di continuare ad abbellire il nostro pianeta.

🦍 Quali sono le minacce alla fauna selvatica africana?

Ma perché così tante delle specie soprannominate sono in pericolo? Ecco alcuni dei motivi:

  • fonti d'acqua ridotte
  • degrado dell'habitat naturale degli animali attraverso deforestazione ed estrazione di risorse naturali
  • motivi dovuti all'uomo, come la caccia

È ovvio che ci sono conflitti tra l'esistenza della fauna selvatica e quella umana. In particolare la deforestazione e lo sfruttamento generale delle risorse naturali stanno minacciando la fauna selvatica africana.

Per aiutare gli animali a rischio di estinzione in questo continente, negli ultimi decenni sono stati creati diversi programmi che hanno fatto un lavoro importante sia nella conservazione degli animali in pericolo che nella conservazione della biodiversità.

Sebbene l'Africa attragga persone da tutto il mondo per vedere queste specie esotiche, molte di queste specie sono in pericolo. I programmi che si dedicano a invertire la tendenza al declino della loro popolazione dipendono dall'aiuto di volontari per contribuire alla conservazione della fauna selvatica africana. Cogli l'occasione e partecipa a uno dei progetti all'estero dove il tuo aiuto è necessario e avrai l'opportunità di vedere tutti questi animali affascinanti nel loro habitat naturale.

🐆 I migliori posti per lavorare con la fauna selvatica africana

Ti stai chiedendo: Dove vado se faccio il volontario per la conservazione della fauna selvatica in Africa?La maggior parte della straordinaria fauna selvatica dell'Africa si trova nella parte meridionale del continente. Ci sono moltissimi progetti tra cui scegliere in Sudafrica, noto per la sua abbondante fauna selvatica sia sulla terra che nel mare. Altre destinazioni eccellenti con ottimi programmi per la protezione della fauna selvatica sono la Namibia, lo Zimbabwe, il Ghana, il Botswana e il Malawi.

Anche se il numero di progetti è inferiore in queste aree, i progetti non sono meno spettacolari. Fai volontariato in Africa con gli animali e senza dubbio ti aspetta un'esperienza indimenticabile. Dai un'occhiata più approfondita ai diversi programmi dedicati alla fauna selvatica che offriamo in questa parte del mondo.

🦓 Quali sono i benefici del volontariato con la fauna selvatica africana?

Vedere uno dei 'Big Five nel suo habitat naturale è un'esperienza unica nella vita che i volontari non dimenticheranno mai. Già questo è un motivo sufficiente per molte persone per fare le valigie e iscriversi a un progetto di conservazione all'estero. Continua a leggere per sapere di più sui 5 benefici del volontariato per la conservazione della fauna selvatica.

Opportunità per imparare qualcosa di nuovo

Non solo imparerai di più sulla fauna selvatica, ma conoscerai anche il loro habitat e le difficoltà che devono affrontare in natura. Se fai volontariato in un centro di recupero, avrai un'esperienza pratica nell'ambito della conservazione e delle attività di cura. L'esperienza di volontariato ti metterà anche in contatto con la comunità locale, il che sarà una bellissima opportunità di scambio culturale.

Incontrare altre persone

Oltre a creare un legame con la comunità locale, entrerai in contatto anche con altri volontari che hanno il tuo stesso obiettivo e interessi simili. Sicuramente potrai instaurare delle relazioni significative con altri volontari o membri del progetto che possono durare tutta la vita.

Viaggiare

Se sei un avventuriero e ti piace viaggiare, niente ti potrà impedire di scoprire ciò che ti circonda. Il volontariato con gli animali dell'Africa ti farà conoscere il lato selvaggio dell'Africa e il suo magnifico ambiente biodiverso.

Nuove Esperienze

Il volontariato all'estero è un modo fantastico per ampliare la tua prospettiva del mondo. Problemi che prima sembravano enormi, possono sembrare banali dopo la tua esperienza di volontariato. Esperienze di vita come questa danno ai volontari un bagaglio prezioso che può rivelarsi utile in futuro. Diventa volontario per un progetto significativo e scopri come diventerai una persona più forte!

Miglioramento della salute

Diverse ricerche hanno dimostrato che il volontariato porta a una migliore salute e a uno stato d'animo più sano. Chi fa volontariato ha tassi di mortalità più bassi, funziona meglio e soffre meno di depressione più tardi nella vita. Fai volontariato e prova la gioia di aiutare delle specie in via di estinzione. Provaci, fai volontariato all'estero e vedrai cosa fa per la tua salute e la tua felicità!

I volontari che decidono di lavorare con la fauna selvatica e di contribuire alla conservazione di queste meravigliose creature non solo aiutano il pianeta, ma raccoglieranno anche i frutti del loro lavoro duro. Dai un’occhiata alle opportunità di volontariato con gli animali selvatici in Africa.

Inizia oggi stesso la tua avventura africana di conservazione, questa è la tua occasione per aiutare. Cambierà la tua vita!

🦒 Come fare volontariato con gli animali in Africa?

Hai pensato di fare un viaggio di volontariato per lavorare in Africa con gli animali? Non sai da dove cominciare? Vediamo come pianificare il tuo viaggio di volontariato può essere fatto seguendo 5 semplici e facili passi:

Primo passo: Decidi per quale tipo di programma di volontariato vuoi lavorare

volunteer in Africa with animals

Il volontariato è sempre un'esperienza unica e ogni progetto sarà diverso. I compiti dipendono dal progetto che hai selezionato, ma possiamo darti un'idea di cosa potrebbe aspettarti se decidi di far parte di un progetto in Africa con gli animali. Nei progetti di conservazione, i volontari non si avvicinano molto alla fauna selvatica, ma trascorrono molto tempo in natura dove contribuiscono a proteggere queste specie.

Ogni programma avrà una specializzazione diversa. Un programma potrebbe concentrarsi soprattutto sull'aspetto della ricerca e scoprire di più su una determinata specie, mentre un altro programma avrà come obiettivo principale quello di proteggere il loro habitat. Ciò comporterà, ad esempio, un maggiore lavoro di manutenzione della riserva. Ecco alcuni compiti che puoi aspettarti come volontario per la conservazione della fauna selvatica in Africa. I progetti prevedono compiti come:

  • Osservare e rintracciare gli animali; conteggio della popolazione
  • Tracciamento telemetrico e ricerca
  • Restauro e riabilitazione della riserva e dei paesaggi
  • Mantenimento della riserva come terreno di riproduzione sano
  • Rimozione di piante aliene

Secondo passo: Trova l'organizzazione di volontariato che si adatta alle tue esigenze

African wildlife volunteer projects

I santuari per animali si concentrano sull'aiuto agli animali feriti o malati. Questo tipo di programma avrà più lavoro pratico dove forse avrai l'opportunità di avvicinarti alla fauna selvatica. I compiti come volontario per uno di questi programmi possono essere i seguenti:

  • Cura degli animali africani
  • Preparazione di alimenti e dare da mangiare agli animali
  • Pulizia e manutenzione dei recinti
  • Lavori agricoli generali
  • Educare i visitatori

Ricordati di fare delle ricerche su ogni programma per capire esattamente cosa rappresentano e qual è il loro obiettivo. Questo ti darà la migliore idea del lavoro che farai durante la tua esperienza di volontariato. Gli studenti universitari di geografia saranno più interessati al lavoro volontario di ricerca, mentre altri potrebbero volersi distrarre dal lavoro o dallo studio e sono alla ricerca di un lavoro più fisico.

Terzo passo: Parla con i responsabili del programma in modo approfondito

Quarto passo: Prenota il tuo viaggio in anticipo

Quinto passo: Preparati per il tuo viaggio di volontariato